alimentazione

piramide“Nutrition”, o l’alimentazione, si trova alla base. Questo non è un caso. Se pensi che in media ti alleni per 1 ora al giorno, devi stare attento a non rovinare tutto nelle altre 23.
Se dormi poco, o peggio, mangi male, rovinerai tutto, e raggiungerai risultati soddisfacenti solo con maggiori sforzi e dopo più tempo.Se immagini il tuo corpo come una macchina sportiva, perché essa renda al massimo devi riempirla della miglior benzina: come dice il fondatore di CrossFit, Greg Glassman “non puoi fare pipì nel serbatoio!”
CrossFit ti suggerisce due alternative come dieta. Una impegnativa, che da i migliori risultati, ed una più semplice, ma che porta “benzina” meno pregiata.La prima scelta è la nota “dieta a zona”: http://it.wikipedia.org/wiki/Metodo_alimentare_Zona
Per stare nella zona devi stare attento a “bilanciare” i tre macronutrienti: proteine, carboidrati e grassi. Il bilanciamento ti permette di ottenere il cd. “controllo ormonale” ed eventualmente la “supersalute”. Per bilanciare i nutrienti è necessaria una bilancia J e in generale una approfondita conoscenza del contenuto dei cibi che mangi. La zona accomoda tutti i tipi di alimentazione, anche la vegana.La seconda scelta è la “dieta paleo”: http://it.wikipedia.org/wiki/Dieta_paleolitica
La Paleo ci riporta alla abitudini alimentari degli uomini “paleolitici” (da qui il nome), i quali potevano cibarsi solo di alimenti “naturali”, come carne, pesce, verdure, frutta, semi e frutta secca. La ragione di ciò è che l’uomo si è evoluto per milioni di anni senza cibi processati (pane, pasta, pizza, grissini, biscotti…) i quali si sono diffusi solo negli ultimi secoli (e hanno fatto dei danni!).C’è però un comune denominatore: entrambe richiedono, per quanto possibile, di evitare i cibi ad alto indice glicemico.Questi cibi contengono carboidrati detti “non favorevoli” che si trovano appunto nel pane, pasta, pizza, grissini, biscotti ecc… Una volta ingeriti, questi cibi alzano più rapidamente di altri il livello di zucchero nel sangue che, per rimanere nei livelli di guardia, viene abbassato dall’ormone insulina rilasciato dal pancreas.
Perché avere un livello di zucchero nel sangue sempre costante è vantaggioso (evitare i cd. “picchi glicemici”)?
Primo, perché significa che i carboidrati che avete ingerito andranno a depositarsi nei muscoli e nel fegato (pronto uso del cervello), anzichè principalmente nelle cellule adipose. Secondo, perché abituerete il vostro corpo ad non usare i carboidrati come combustibile primario, e quindi a bruciare di più il grasso. Terzo, sarete meno stanchi e più lucidi mentalmente (conosciamo tutti il noto “abbiocco” da pastasciutta).
Consulta comunque uno specialista prima di cominciare una dieta, queste sono indicazioni generali consigliate da CrossFit.

crossfitavezzano.com